Prodotti

Trappola per tartarughe Turtle-trap

  Cod. L.16.500
Trappole da fondale o galleggianti per la cattura delle tartarughe.

LE GABBIE DI CATTURA NON SONO VENDIBILI A PRIVATI, MA SOLO AGLI ENTI PUBBLICI PER LE ATTIVITA' PREVISTE AI SENSI DELLA NORMATIVA VIGENTE: (art. 4; art. 10, comma 7; art. 19, comma 2; art. 19-bis della Legge n. 157/92 nonché art. 11, comma 4 e art. 19, comma 5 della Legge 394/91)

NOTA IMPORTANTE
:

Le trappole vengono utilizzate per ricerche, campionamenti ambientali, pesca professionale, eradicazione di specie indesiderate o dannose. Molti modelli sono ripiegabili e impilabili, e possono essere dotati di maglie che permettono l'uscita dei soggetti al di sotto della taglia minima legale.
Si raccomanda al cliente di consultare leggi e regolamenti del proprio Paese, per verificare che ne sia permesso l'impiego o per eventuali limitazioni.

 

Le trappole per tartarughe “Turtle-Trap” sono progettate per la cattura delle tartarughe in modo da recar loro il minor stress possibile e senza ferirle.
Per questi motivi nella costruzione non sono previste parti mobili fonti di possibili lesioni.

Le “Turtle-Trap” sono disponibili nel modello galleggiante formate da un telaio interamente in alluminio saldato e rampe di salita con cerniere in acciaio inossidabile. Per il galleggiamento la trappola dispone di due galleggianti in vinile. Questa trappola consente la cattura delle tartarughe quando si arrampicano sulla struttura per scaldarsi al sole cadendo così all’interno.
Le maggiori catture si possono effettuare durante i primi periodi caldi quando le tartarughe cercano il caldo del sole al di fuori dell’acqua ancora fredda.

La trappola per fondali invece è costituita da una rete metallica zincata ed è provvista di una pratica apertura richiudibile per il posizionamento dell’esca all’interno.
La trappola è da posizionare sul fondo di uno stagno, un rio o un acquitrino permettendo la cattura delle tartarughe che si nutrono lungo il fondo. Le tartarughe attratte dall’esca entreranno nella trappola e cadranno sul fondo in una specie di collo di bottiglia dal quale non potranno uscire.

 

CODICE DESCRIZIONE
L.16.500 “Turtle-Trap” galleggiante - Trappola per tartarughe galleggiante
L.16.501 “Turtle-Trap” per fondali - Trappola per tartarughe da disporre sul fondale


LE TARTARUGHE DALLE ORECCHIE ROSSE

Sono molte le specie alloctone invasive e la tartaruga delle orecchie rosse è una di queste.
Importata a scopo ornamentale dal sud degli Stati Uniti, questa specie raggiuge i 30 cm di lunghezza e 1,5 kg di peso. Viene spesso liberata in natura dall’uomo una volta che raggiunge la sua taglia definitiva e diventa poco gestibile in casa, nei giardini o nei piccoli acquari/terrari.

Nonostante il divieto di vendita, molti soggetti vengono acquistati e poi liberati ogni anno nei nostri fiumi e acquitrini provocando seri danni all’ecosistema italiano ed europeo.
La tartaruga dalle orecchie rosse compete con la nostrana tartaruga palustre europea nell’habitat e negli spazi, inoltre è un vorace predatore di invertebrati e delle loro larve. Queste tartarughe si cibano di insetti acquatici, girini, lumache, aragoste, pesci giovanili, animali morti e piante.
Distruggono i nidi di deposizione di molti pesci autoctoni e danneggiano i popolamenti di macrofite acquatiche e le comunità associate. Infine può provocare anche danni ad anfibi o uccelli acquatici con la predazione di uova e di giovani individui.

Una singola femmina può deporre da 1 a 3 volte durante una stagione con 4-23 uova ciascuna, è quindi necessario mantenere le trappole per tartarughe tutto l'anno così da tenere sotto controllo il maggior numero possibile di soggetti.