Progetto per produrre 5.500 tonnellate di pesce all'anno e oltre 100 milioni di larve e avannotti

Nel 2012 SCUBLA ha ricevuto dal CIPIS (Complejo Integral Piscicola Socialista, divisione della PDVSA Agricola) l’incarico di sviluppare un progetto per produrre 5.500 tonnellate di pesce all'anno, che verranno distribuite dalle più importanti catene di supermercati,  e oltre 100 milioni di larve e avannotti da distribuire anche ai piccoli allevatori del Venezuela.
La specie di acqua dolce prescelta per l’allevamento è il Cachamoto, un ibrido tra la Cachama ed il Morocoto, che presenta rapida crescita, ottime carni,  e che oltre alla vendita come pesce intero si presta per diverse lavorazioni.

Assieme agli impianti di allevamento, come le avannotterie e gli impianti di ingrasso a ricircolo parziale  ed in gabbie galleggianti, abbiamo progettati:

  • un impianto per le varie lavorazioni del pesce prodotto, come eviscerazione, filettatura, surgelazione, preparazione di crocchette e hamburgher, omogeneizzati, preparazioni per mense aziendali e scolastiche.
  • un impianto per il recupero degli scarti di lavorazione, con produzione di farina e di olio di pesce
  • un mangimificio per produrre mangimi bilanciati per varie specie di acqua dolce e marina
  • i laboratori di controllo qualità delle materie prime e dei prodotti finiti, che saranno certificati in base alle norme HACCP.

Al fine di massimizzare l’impiego di tutte le risorse, l’acqua derivata da tutti gli impianti verrà trattata mediante fitodepurazione, e poi riutilizzata in colture idroponiche per la coltivazione di lattughe, pomodori ed altre verdure di consumo quotidiano.

In questo primo progetto, che sarà  costruito nello Stato Anzoátegui, è compresa la realizzazione di abitazioni, officine, infermeria, mensa e servizi sociali,  e tra questi un asilo infantile per i figli dei lavoratori.
Successivamente si prevede di realizzare progetti simili anche negli stati Bolívar e Monagas, tutti situati nella Faja Petrolífera dell’Orinoco.

SCUBLA provvederà anche a tutte le consulenze ed alla formazione del personale responsabile del funzionamento e della manutenzione di tutte la varie componenti del Progetto Integrato, che prevede la creazione di oltre 520 posti di lavoro, di cui 130 diretti e 390 indiretti.

Il progetto integrato PDVSA Agricola avrà importanti ricadute economiche e sociali per il Venezuela, e per questi motivi può essere riproposto in vari Paesi nel mondo.
Su richiesta, è possibile vedere il filmato di presentazione di questo progetto (in lingua spagnola): Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

PRINCIPALI DATI TECNICI

  • Produzione pesce 5.500 ton/anno
  • Impianto a ricircolo parziale superficie totale m2 40.000
  • Edifici m2 4.500
  • Impianto in gabbie: nr. 8 gabbie galleggianti ø 28 metri x 11 profondità

    Impianto di lavorazione.
  • Capacità di produzione 25 ton/giorno
  • Edifici m2 6.000
  • Filetti con pelle 8,5 ton/giorno
  • Scarti di lavorazione, destinati al recupero 16,5 ton/giorno

    Impianto per la produzione di farina
  • Edifici m2 1.500

    Mangimificio
  • Produzione 60.000 ton/anno
  • Edifici m2 6.000