Impianto pilota di allevamento di invertebrati marini in collaborazione con l’Università di Cagliari, Dipartimento di Scienze della Vita e dell’Ambiente.


SCUBLA srl ha progettato questo impianto pilota di allevamento di invertebrati marini in collaborazione con l’Università di Cagliari, Dipartimento di Scienze della Vita e dell’Ambiente.

Lo schiuditoio è stato realizzato grazie a un finanziamento europeo nell’ambito del VII° Programma Quadro, progetto RESURCH “Ricerca e sviluppo tecnologico per ottimizzare la redditività economica e sostenibilità ambientale dell’allevamento del riccio di mare”.

L’impianto, oltre alle attività di ricerca applicata, è utilizzato per le attività didattiche di LIVING LAB in diversi corsi di laurea dell’Università di Cagliari.
La struttura è situata ai margini della laguna di Santa Gilla presso la sede del Consorzio Ittico, impresa con cui l’Università ha stipulato una convenzione quadro di collaborazione.

L’impianto pilota è progettato per funzionare sia a ricircolo che in continuo, con approvvigionamento diretto delle acque dalla laguna adiacente.

Le attività di ricerca svolte nell’impianto riguardano:

  • Messa punto di protocolli di riproduzione di invertebrati marini
  • Sviluppo di protocolli di ingrasso delle specie allevate
  • Test di diete naturali e artificiali
  • Analisi biochimiche, nutraceutiche ed ecotossicologiche delle specie allevate
  • Trofodinamica degli ambienti lagunari
  • Studi comportamentali degli organismi marini

L’impianto realizzato da SCUBLA è costituito da un sistema di vasche con trattamento acque completo di filtri a sabbia da 60 µm, batterie di filtri a cartuccia da 60 -1 µm con carboni attivi, sistema di sterilizzazione UV, impianto di aerazione con diffusori e skimmer di proteine con trattamento a Ozono.

L’impianto è suddiviso in due ambienti:

  • Un laboratorio amovibile allestito e arredato nell’officina SCUBLA predisposto e attrezzato come schiuditoio di echinodermi, costituito da 6 vasche tronco coniche da 150 litri; sistema completo di coltura di fitoplancton composto da colture starter, intermedie e in sacchi PVC da 150 litri;
  • Equipaggiamento esterno costituito da diverse tipologie di vasche di ingrasso delle specie trattate.